ARCHITETTURE DEL VINO

Cantine di cui anche Bacco andrebbe fiero

Geobiologia

La Geobiologia a servizio delle cantine vinicole

Cosa c'entra la Geobiologia con il vino e le cantine?

Ad una prima impressione sembrerebbe non dovesse esserci alcun minimo collegamento fra questi due argomenti. Anzi.

E invece siamo in presenza di potenziali influenze negative che potrebbero scaricarsi, oltre a quelle già ben note sull'uomo e sui vegetali, anche sui prodotti alimentari se messi a stagionare in determinati punti di un edificio.

Scopriamo così che anche altri edifici produttivi nel settore alimentare, come caseifici, potrebbero essere interessati negativamente. 

Infatti, esistono molti studi ed esperimenti che evidenziano l'impatto negativo di tali influenze cosmo-telluriche sulle persone e sui vegetali.

Così pure, da esperienze rilevate direttamente in alcuni fabbricati atti alla produzione alimentare, abbiamo rilevato che dei prosciutti fatti stagionare in punti particolarmente perturbati subivano a distanza di poco tempo una regressione alimentare, finendo per marcire.

Concetti generali di Geobiologia

Intanto definiamo e comprendiamo bene cos'è la Geobiologia, come e in che modo opera.

Essa è una disciplina giovane, benché sia figlia di un'arte millenaria. Basata sull'assunto che dalla terra fuoriescono speciali emissioni, dovute all'interazione tra il campo magnetico del pianeta e i campi magnetici cosmici a sua volta provenienti dalla ionosfera e dallo spazio.

Esistono dunque delle reti che percorrono il globo terrestre, con determinate caratteristiche geofisiche del terreno e del cosmo, da cui si propagano le emissioni perturbate sfavorevoli agli esseri viventi.

Studia e analizza le influenze delle radiazioni naturali, telluriche e cosmiche, su tutto quello che è vita nel nostro pianeta.

Molte sono le tesi e le teorie, anche strampalate, sulla genesi delle influenze cosmo-telluriche.

Ma siamo ancora lontani dall'individuarne l'origine.

Tuttavia, studi ed esperimenti confermano l'impatto negativo che esse hanno sui vegetali, animali e soprattutto sulle persone. Con insorgenze di malattie gravi.

Alcuni studiosi sostengono che oltre il 70% delle malattie insorgono all'interno della dimora e in primo luogo durante il sonno. Così come altre malattie potrebbero sorgere sul posto di lavoro durante attività sedentarie piuttosto prolungate.

L'obiettivo principale della scienza geobiologica è capire come poter evitare, per prevenire, le influenze causate dalle radiazioni naturali.

La Geobiologia, attraverso delle metodologie di misurazione e individuazione "percettive" o "rabdomantiche", mira ad individuare le zone di disturbo naturali e perturbate presenti nel luogo oggetto di studio al fine di evitarle o quanto meno di allontanarle il più possibile per evitare di stazionarvi sopra per lunghi periodi.

Quali sono le reti nocive da rilevare in caso di una cantina vinicola

Le due reti che il nostro rabdomante procederà a rilevare per le cantine vinicole sono due:

  • la rete di Hartmann e i relativi nodi geopatogeni,
  • la rete di Curry e i relativi nodi geopatogeni.

In questo caso, anche eventuali corsi d'acqua sotterranei saranno presi in considerazione nel rilievo geobiologico.

Così come si procede per rilevare le reti nelle dimore e nelle abitazioni, appartamenti o case, anche per gli edifici produttivi e le cantine vinicole si procederà allo stesso modo con l'analisi e la rilevazione delle reti di Hartmann e Curry.

In particolare nella cantina di Vinificazione e in quella di Conservazione, perché sono i due ambienti più sensibili in una costruzione enotecnica, in quanto ospitano recipienti vinari in acciaio e cemento in cui avviene la fermentazione del mosto-vino e botti e barrique in cui avviene l'affinamento e l'invecchiamento del vino.

Ecco perché, se si comprende il rischio di una fascia o un nodo della rete geobiologica che cade in coincidenza di un letto in una camera, allo stesso modo si può intuire il pericolo che correrebbero lunghe fila di botti o cisterne vinarie sopra una fascia perturbata di Hartmann o Curry.  Ed ecco perché occorre evitarle.

Gli strumenti per rilevare le reti

Gli strumenti per individuare i reticoli cosmo-tellurici di Hartmann e Curry di cui si serve Cantine fatte ad Arte sono:

- Lobo antenna ed eventualmente le Bacchette Raid Master o bacchette a L.

Chi può rilevare i nodi e le reti geobiologiche

Tutte le persone che hanno una determinata conoscenza della disciplina ma soprattutto una particolare capacità a percepire le vibrazioni che gli oggetti fisici, e non, emanano. I nostri tecnici di Cantine fatte ad Arte sono diplomati e costantemente formati per eseguire rilievi dettagliati delle reti geobiologiche e successivamente determinare il progetto della cantina, mitigando gli effetti nocivi. 

Costi del servizio

Il servizio può essere fornito sia ad una cantina vinicola già operativa che vuole materializzare la rete cosmo-tellurica sulla propria realtà, sia ad una cantina vinicola in fase progettuale o in previsione della realizzazione.

Entrambe le soluzioni prevedono la preparazione di un preventivo.

Il costo della consulenza dipende dalle dimensioni del rilievo e dalla complessità delle analisi geobiologiche.

Pertanto occorre prima di tutto effettuare un sopralluogo per vedere il cantiere ed esaminare quelle che sono le problematiche avvertite dalla azienda vinicola o caseificio.

A seguito del sopralluogo del cantiere, verrà stilato un preventivo di spesa con le voci che prevedono:

  • rilievo e restituzione grafica in 2D dello stato di fatto delle reti e nodi geobiologici;
  • stato di progetto 2D: correzione e nuove collocazioni postazioni personale;
  • stato di progetto 2D: correzione e redistribuzione nuove postazioni prodotti alimentari;
  • relazione tecnica illustrativa, disegni e schemi;
  • consegna dei disegni dello stato di fatto e stato di progetto.

Per richiedere e avvalersi della consulenza, contattare Cantine fatte ad Arte all'indirizzo di posta: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

#geobiologiaperlecantine #cantine&geobiologia